Massetti per pavimentazioni: quali sono le norme regolatrici

0
657
massetti per pavimentazioni

Massetti per pavimentazioni: quali sono le norme regolatrici

Spesso, il termine “massetto” viene confuso con il termine “sottofondo”, quest’ultimo però è solo l’elemento costruttivo che ne costituisce il supporto.

Cerchiamo quindi di fare chiarezza riportando la definizione di massetto direttamente dalla norma regolatrice dei massetti per pavimentazioni: UNI EN 13318:2002.

Viene definito massetto, quello strato di materiale per massetto posato in cantiere, direttamente sul relativo sottofondo o ad esso aderente o non aderente, oppure posato su uno strato intermedio o su uno strato isolante con lo scopo di arrivare ad uno o più degli obiettivi sotto specificati:

  • Ottenere un determinato livello;
  • Ripartire il carico degli elementi sovrastanti;
  • Ricevere la pavimentazione finale (resina, legno, piastrelle).

Come sono composti i massetti per pavimentazioni

La loro composizione base, prevede l’utilizzo, in opportune porzioni, di legante, materiale lapideo formato da aggregati o inerti, acqua e, a seconda dei casi, di eventuali additivi e/o aggiunte.

Ecco perché servono i massetti per pavimentazioni

La loro funzione principale, è quella di livellare la superficie, rendendola piana, per far si che sia pronta per accogliere la finitura.

Ma non solo, il massetto dovrà anche fungere da riparatore, in quanto trovandosi al di sotto della pavimentazione, esso dovrà garantire un’adeguata resistenza in base ai carichi che dovranno agire sulla struttura.

Le norme regolatrici dei massetti per pavimentazioni

A livello europeo, le due norme di riferimento relative ai massetti sono:

  • UNI EN 13318:2002 “Massetti e materiali per massetti: definizioni”
  • UNI EN 13813:2004 “Materiali per massetti: proprietà e requisiti”

UNI EN 13318:2002

Si tratta della norma delle definizioni che definisce i termini utilizzati nella produzione e relativa posa in opera dei materiali destinati alla costruzione dei massetti e dei massetti stessi.

Nella prima parte della seguente norma, sono riportate le terminologie base utilizzate normalmente: massetto, sottofondo, pavimentazione, massetto cementizio.

Continua poi con la definizione dei materiali e prodotti componenti del massetti, definendo le tipologie di massetto: massetto monolitico, aderente, non aderente, pavimento galleggiante, massetto con riscaldamento.

Le parti successive della norma, definiscono le diverse caratteristiche dei materiali per massetti, quelle dei massetti finiti, fino a quelle costruttive.

UNI EN 13813:2004

Questa norma invece specifica quali sono i requisiti dei materiali per massetti che devono essere utilizzati nella costruzione di pavimenti per interni.

Da questa norma sono esclusi i massetti strutturali, ovveri quelli che contribuiscono alla capacità portante della struttura.

Questa normativa è molto importante in quanto fornisce i riferimenti per la marcatura CE dei massetti per pavimentazioni.

Per questa marcatura il responsabile è il fabbricante, il quale deve apporre il marchio, in conformità alla Direttiva 93/68/CE.

Se hai bisogno di massetti a regola d’arte per pavimentazioni civili, industriali, interne o esterne, affidati a Veneta Massetti, da più di 20 anni gli specialisti del tuo massetto.

LASCIA UN COMMENTO